Nuove assunzioni, cos’è e come funziona la super-deduzione

26 Gennaio 2024 STAMPA

Con il 2024 cambiano le agevolazioni di natura contributiva e fiscale per nuove assunzioni. Cos’è la super-deduzione, a chi si applica e a quali condizioni.

La Legge di Bilancio non ha previsto il rinnovo di alcune delle misure in vigore nel 2023, altre misure sono state ritoccate, e il decreto legislativo di attuazione della riforma Irpef (primo modulo) ha introdotto novità importanti in tema fiscale.

I datori di lavoro che assumono potranno ora godere soprattutto di una riduzione delle tasse anziché dei contributi. Gli esoneri contributivi si riducono e prende forma la super-deduzione.

COS’E’ LA SUPER-DEDUZIONE

Per il solo 2024, il costo del personale di nuova assunzione con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato anche part time è maggiorato, ai fini della determinazione del reddito, di un importo pari al 20% del costo riferibile all’incremento occupazionale determinato in base a specifiche regole.

Il costo del personale (retribuzione e oneri sociali, tfr e altri costi accessori) viene quindi maggiorato e reso deducibile dal reddito ai fini IRPEF o IRES.  L’aliquota marginale di tassazione quantificherà il risparmio.
Al 31 dicembre 2024 si dovrà avere un saldo positivo di assunzioni rispetto al 31 dicembre 2023. Questa agevolazione poi la si avrà materialmente nella dichiarazione dei redditi 2025.

A CHI SI APPLICA LA SUPER-DEDUZIONE

La super-deduzione si applica:

  • Ai titolari di reddito d’impresa (soggetti di cui all’articolo 73 del TUIR: SPA – SRL –SOC. COOP
  • Agli Enti non commerciali
  • Alle imprese individuali, comprese le imprese familiari e le aziende coniugali
  • Alle società di persone ed equiparate ai sensi dell’articolo 5 del TUIR (associazioni professionali)
  • Agli esercenti arti e professioni che svolgono attività di lavoro autonomo ai sensi dell’articolo 54 del TUIR.

A QUALI CONDIZIONI SI APPLICA LA SUPER-DEDUZIONE

Per poter beneficiare dell’agevolazione, è necessario verificare una serie di condizioni:

  • È necessario che l’impresa sia in normale operatività e dunque non in liquidazione e senza che sia in atto l ricorso agli istituti del codice della crisi di impresa di natura liquidatoria. L’agevolazione non è riconosciuta ai soggetti forfetari.
  • Il contribuente deve aver esercitato l’attività nel periodo in corso al 31 dicembre 2023 per almeno 365 giorni. Il requisito quindi esclude le start up costituite nel corso del 2023.
  • L’assunzione deve comportare durante l’esercizio 2024 un incremento occupazione: Il numero dei dipendenti a tempo indeterminato al termine del periodo di imposta 2024 deve essere superiore a quello medio rilevato al 31.12. 2023. Per evitare utilizzi della norma con finalità elusive, nel calcolo va tenuto conto di eventuali decrementi in capo a società controllate o collegate o facenti capo al medesimo soggetto.
  • Al fine di non pregiudicare l’occupazione a tempo determinato, i contribuenti devono verificare che il numero totale di dipendenti a fine 2024, comprensivo dei contratti a tempo determinato e indeterminato, sia superiore a quello medio del 2023.
    Per questa condizione non è richiesto di considerare anche gli eventuali decrementi delle società del gruppo.

Nota. La trasformazione di un contratto a tempo determinato e la conferma di un apprendista, realizza una nuova assunzione potenzialmente idonea ad attribuire la maggiore deduzione. In tale ipotesi, tuttavia, ai fini del calcolo della effettiva deduzione spettante, dovrà essere conteggiato solo il costo sostenuto in relazione al rapporto di lavoro a tempo indeterminato.

ULTERIORE MAGGIORAZIONE

Un ulteriore maggiorazione del costo ammesso in deduzione può essere riconosciuta per le assunzioni di lavoratori appartenenti a particolari categorie meritevoli di maggior tutela, individuati all’allegato 1 del provvedimento:

  • lavoratori svantaggiati e molto svantaggiati
  • disabili
  • donne di qualsiasi età con almeno due figli di età minore di diciotto anni
  • donne o prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi residenti in regioni ammissibili ai fondi strutturali Ue e nelle aree svantaggiate
  • i giovani ammessi agli incentivi all’occupazione giovanile per under 30, Neet o ragazzi inseriti nel programma Garanzia Giovani;
  • donne vittime di violenza
  • ex percettori del reddito di cittadinanza privi dei requisiti per l’accesso all’Assegno di inclusione.

In attesa del decreto attuativo non è possibile quantificare l’ulteriore maggiorazione per l’assunzione di lavoratori meritevoli di maggior tutela. Il provvedimento rinvia ad un successivo Decreto ministeriale, emanato dal Ministero dell’Economia e Finanza di concerto con il Ministero del Lavoro, il compito di individuare coefficienti di maggiorazione in modo da garantire che non ecceda il 10 % del costo del lavoro sostenuto.

La norma precisa infine che nella determinazione dell’acconto delle imposte sui redditi dovuto per il periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2023, non si tiene conto delle nuove disposizioni. Inoltre, nella determinazione dell’acconto per il periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2024 si assume, quale imposta del periodo precedente, quella che si sarebbe determinata non applicando le nuove disposizioni.

E GLI SGRAVI CONTRIBUTIVI?

Restano strutturali l’incentivo giovani under 30, lo sgravio al 50% per over 50 e donne svantaggiate, e il bonus Naspi.

Non sono più operativi lo sgravio giovani under 36 e Neet, quello per donne svantaggiate al 100%.

Sono stati poi introdotti nuovi incentivi come quello per le donne vittime di violenza, e per i beneficiari dell’assegno di inclusione.


Notizie

12 Marzo 2024
Se hai dai 18 anni in su, sei cittadino europeo e vuoi fare un esperienza lavorativa all’estero nel settore ricettività/ristorazione partecipa al Recruiting Day di InterContinental Malta, uno dei principali Hotel del Mediterraneo, in programma il 19 marzo dalle 10:00 alle 12:30 presso la sede di Università dei Sapori, via Fontivegge 55, Perugia.
14 Febbraio 2024
Dal 1° gennaio 2024 è entrato in vigore un nuovo incentivo per chi assume i beneficiari dell’assegno di inclusione o del supporto per la formazione e il lavoro (ex reddito di cittadinanza). I chiarimenti del Servizio Lavoro di Confcommercio Umbria.
01 Febbraio 2024
Secondo i dati Istat indicano a dicembre 2023, rispetto al mese precedente, aumentano gli occupati e gli inattivi, mentre diminuiscono i disoccupati.
17 Gennaio 2024
Con il contratto di apprendistato si instaura un rapporto di lavoro che ha una doppia finalità: la prestazione di lavoro e l’apprendimento di conoscenze utili ad una mansione. È una tipologia contrattuale rivolta principalmente ai giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni e 364 giorni.A partire dai 17 anni se il

Notizie

12 Marzo 2024
Se hai dai 18 anni in su, sei cittadino europeo e vuoi fare un esperienza lavorativa all’estero nel settore ricettività/ristorazione partecipa al Recruiting Day di InterContinental Malta, uno dei principali Hotel del Mediterraneo, in programma il 19 marzo dalle 10:00 alle 12:30 presso la sede di Università dei Sapori, via Fontivegge 55, Perugia.
14 Febbraio 2024
Dal 1° gennaio 2024 è entrato in vigore un nuovo incentivo per chi assume i beneficiari dell’assegno di inclusione o del supporto per la formazione e il lavoro (ex reddito di cittadinanza). I chiarimenti del Servizio Lavoro di Confcommercio Umbria.
01 Febbraio 2024
Secondo i dati Istat indicano a dicembre 2023, rispetto al mese precedente, aumentano gli occupati e gli inattivi, mentre diminuiscono i disoccupati.
17 Gennaio 2024
Con il contratto di apprendistato si instaura un rapporto di lavoro che ha una doppia finalità: la prestazione di lavoro e l’apprendimento di conoscenze utili ad una mansione. È una tipologia contrattuale rivolta principalmente ai giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni e 364 giorni.A partire dai 17 anni se il
Tanti corsi tra cui scegliere, anche gratuiti

Migliora o costruisci le tue competenze nel settore food e non food grazie ai corsi Università dei Sapori, Iter Innovazione Terziario e Confcommercio Umbria

Info e contatti

Siamo qui per aiutarti; non esitare a contattarci se hai bisogno di ulteriori informazioni o assistenza.